Il Calendario Editoriale (pronto all’uso) che ogni Libero Professionista dovrebbe sviluppare sul proprio blog.

Il primo problema, la prima domanda che ogni libero professionista si pone quando inizia a scrivere sul proprio blog professionale è: “oddio e adesso che cosa scrivo?”. Ci vuole il primo calendario editoriale pronto all’uso.

“E’ meglio scrivere dei tutorial con i quali posso dimostrare di saper fare le cose oppure è meglio pubblicare dei generici post in merito alla mia professione?”.

Fermati! Ho per te la soluzione che ti consentirà di redigere il tuo primo calendario editoriale con ben 20 titoli di post pronti all’uso; devi solo copiare, incollare e adattare l’elenco che trovi alla fine di questo articolo.

Ma prima correre a sfruttare questi 20 super titoli, ti consiglio di leggere da dove derivano e perché sono così potenti. 

Il Maestro David Ogilvy.

Era il 1983 quando il famoso pubblicitario David Ogilvy (e grande Maestro) pubblicò un “manuale/memoriale” su come avviare e gestire un’agenzia di pubblicità.

David Ogilvy

In realtà il libro è una magnifica operazione di auto promozione che elevò (ancor di più) Ogilvy al ruolo di “Influencer” nel settore della pubblicità e del marketing a livello mondiale.

Chissà se a David Ogilvy sarebbe piaciuto essere definito Influencer, ma è un fatto che ancora oggi la sua figura è un punto di riferimento per tutti gli appassionati e gli esperti di marketing. 

La sua agenzia di marketing e pubblicità fondata nel 1948, ha letteralmente fatto la storia ed ancora oggi è una delle maggiori agenzie di marketing con filiali in tutto il mondo (qui trovi il sito italiano: //www.ogilvy.it/).

Le 20 gemme del tuo primo Calendario editoriale.

Ma perché proprio questi 20 titoli dovrebbero essere l’ossatura portante di ogni blog di ogni libero professionista?

I 20 titoli di articoli che ti propongo di sviluppare e di scrivere per il tuo blog professionale altro non sono che un estratto dell’indice del libro dal titolo “Ogilvy on Advertising” di David Ogilvy appunto.

Ogilvy on Advertising

La risposta è molto semplice: questo indice ti consente di parlare di svariati aspetti della tua professione, senza dover scendere nel tecnico o nello specifico e senza dover anticipare al lettore o potenziale cliente nessuna soluzione.

Queste 20 gemme ti consento di parlare di ogni aspetto legato alla gestione del tuo Studio Professionale come se tu fossi una “entità superiore”, come se tu fossi un super esperto del settore che svela i trucchi e le dinamiche di una determinata professione.

Questo indice è la base del tuo primo Calendario Editoriale.

L’errore che commettono quasi tutti i liberi professionisti che aprono un blog è quello di scrivere contenuti che sono focalizzati sulla risoluzione del problema o peggio, sono autocelebrativi della propria professionalità.

La mia opinione è invece che il tuo blog deve trasudare della tua passione per il tuo lavoro. 

Per questo motivo ti consiglio di:

  • copiare questo indice, 
  • puoi ovviamente cambiare le parole e le frasi, ma lascia inalterato il senso di ogni titolo,
  • adatta i titoli al tuo settore, alla tua professione, al tuo posizionamento,
  • stampa questo indice e mettilo in bella mostra sulla tua scrivania,
  • ogni giorno sviluppa un titolo scrivendo un articolo di almeno 800 parole.

Ecco, in questo modo e in meno di un mese avrai un blog professionale ricco di contenuti che ti posizioneranno come un esperto del tuo settore.

Ecco i 3 Vantaggi che avrai ottenuto.

Se ogni giorno riuscirai a seguire questo elenco ed a scrivere un intero post, dopo 20 giorni ti ritroverai per le mani una miniera d’oro.

Avrai ottenuto 3 incredibili vantaggi:

  1. Avrai una base editoriale da sviluppare.
    Se all’inizio avevi paura di non sapere cosa scrivere adesso credimi, quando inizi a seguire l’indice di David Ogilvy non hai idea del materiale che ti inizia a frullare nella testa.
  2. Avrai costruito un blog professionale.
    Nulla a che vedere con i blog aridi e tristemente markettari dei tuoi colleghi e concorrenti. Questi 20 capitoli, furono pensati da Ogilvy per trasmettere la sua arte e le sue competenze. Allo stesso modo puoi adattare questi 20 titoli per far apprezzare al potenziale lettore le tue competenze e la tua passione per il tuo lavoro.
  3. Avrai (bello e pronto) tutto il materiale per pubblicare un tuo libro/ebook.
    Raccogliendo questi 20 post potrai (anzi dovrai) realizzare il tuo libro/manuale che ti posizionerà come Esperto del tuo settore.
    PS Non ti dimenticare di tenerlo aggiornato e di aggiungere ogni settimana del materiale!

Cosa fare dopo.

Ovviamente il tuo compito di libero professionista con un blog non finisce con questi 20 articoli.

Quando avrai finito i primi 20 post, prenditi l’impegno di aggiornare e ampliare il contenuto di ogni singolo articolo. Aggiungi nuovi contributi, approfondisci gli argomenti, dai spessore al tuo blog.

In questo modo miglioreranno sia il tuo sito web sia il tuo libro/ebook.

In conclusione.

Questi 20 post avranno il potere di elevarti al di sopra dei concorrenti, agli occhi di un potenziale cliente che “inciampa” nel tuo blog, non sarai un semplice libero professionista, non sarai uno dei tanti, ma avrai il ruolo di Esperto del tuo settore.

Dopo aver letto questi titoli potresti pensare che i tuoi “concorrenti” potrebbero carpire i tuoi segreti, che potrebbero imparare i trucchi del mestiere; se questo è quello che pensi allora hai un grosso problema.

Se la tua professionalità può essere concentrata in 20 post e chiunque leggendoli può arrivare al tuo livello, beh allora la tua professionalità è ben poca cosa.

Sicuramente dopo aver letto il libro di David Ogilvy io non sono diventato un grande pubblicitario e credo che nessuno dei suoi lettori lo sia diventato.

Se hai scelto una professione vuol dire che hai studiato, sgobbato, fatto pratica, acquisito conoscenze, comprato e creato strumenti di lavoro; se tutto questo è racchiuso in 20 post, amico mio, il tuo valore aggiunto è veramente ben poca cosa.

I 20 Titoli Magici del Tuo Primo Calendario Editoriale.

Ed eccoci al dunque questa è la fotografia dell’indice del libro Ogilvy on Advertising di David Ogilvy ed a seguire una traccia che puoi usare per i titoli dei tuoi primi 20 post.

  1. Overture – [tu e il tuo settore].
  2. Come [tua professione/problema] che [vende o ottiene risultati].
    es. “Come preparare un piano di marketing digitale che attira nuovi clienti per i liberi professionisti”.  
  3. Le figure professionali nel [tuo settore].
    es. “Le figure professionali del Marketing Digitale”.
  4. Come avviare uno Studio di [tuo settore].
    es. “Come avviare uno Studio di Marketing Digitale”.
  5. Come trovare nuovi clienti  [nel tuo settore].
    es. “Come trovare nuovi clienti come Consulente di Marketing Digitale”.
  6. Lettera aperta a un cliente in cerca di un [tua professione].
    es. “Lettera aperta a un cliente in cerca un esperto di Marketing Digitale”.
  7. In cerca di un nuovo Rinascimento nel  [tuo settore].
    es. “In cerca di un nuovo Rinascimento nella Consulenza Digitale”.
  8. Come fare [un incarico del tuo settore] che ottiene [risultati].
    es. “Come avviare un blog che attira nuovi clienti”.
  9. [La tua professione] per le Aziende.
    es. “Come fare marketing digitale per le piccole e medie imprese”.
  10. Come fare [la tua professione] per [nicchia di clienti].
    es. “Come diventare un Consulente Marketing per Liberi Professionisti”.
  11. Il segreto del successo nel [tuo settore] business to business.
    es. “Il segreto del successo del marketing digitale business-to-business”.
  12. [Arma Segreta], il mio primo amore e la mia arma segreta.
    Il mio smartphone, il mio primo amore e la mia arma segreta di marketing digitale”.
  13. [La tua professione] per le buone cause – Pro Bono.
    es. “Il marketing digitale per le buone cause”.
  14. Competere con [la concorrenza del tuo settore o il concorrente principale].
    es. “Competere con le Web Agency nell’Internet Marketing”.
  15. XY Miracoli della Ricerca [applicata al tuo settore].
    es. “16 Segreti del Marketing Digitale per Liberi professionisti”.
  16. Una piccola cosa che ho capito sul [tuo settore].
    es. “Una piccola cosa che ho capito sul marketing digitale dedicato ai liberi professionisti”.
  17. L’Italia è la migliore nazione del mondo?
    Articolo indagine sullo stato del tuo settore in Italia. Limiti e opportunità. Può essere anche polemico o di denuncia di distorsioni e ingiustizie. Dimostra la tua competenza come Esperto nel tuo settore.
  18. Tizio, Caio e Sempronio.
    Dedica uno o più post alla vita ed ai successi dei migliori Esperti che hanno fatto la storia del tuo settore.
  19. Cosa c’è di sbagliato nel [tuo settore]?
    es. “Cosa c’è di sbagliato nel marketing digitale?”.
  20. [X] prevedibili cambiamenti nel [tuo settore].
    es. “9 prevedibili cambiamenti nel marketing digitale”.

Un saluto e alla prossima dal tuo apprendista Alchimista Digitale.

giosab

Condividi al volo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.