Una Strategia di Marketing Digitale che riesce ad attirare clienti qualificati da Libero Professionista.

Quali risultati puoi ottenere con una buona strategia di Marketing Digitale?

Per ogni libero professionista avere una buona strategia di marketing digitale vuol dire  ottenere entro 4 o 5 settimane nuovi contatti da potenziali clienti qualificati, incrementare il proprio prestigio professionale, la propria autorevolezza e di conseguenza veder lievitare le proprie parcelle e elevarsi sulla concorrenza.

Se al contrario non viene pianificata nessuna strategia di marketing digitale, allora rimarrai uno dei tanti anonimi liberi professionisti che ha un sito web, che nessuno visita e non riceverai mai nessuna richiesta di contatto se non da rompiscatole e imbecilli.

Una buona strategia di marketing digitale ottiene risultati tangibili (incremento di fatturato) quando riesce a trasformare un semplice libero professionista in un esperto di un settore o di una nicchia di mercato.

Una grande strategia di marketing digitale ottiene risultati incredibili (fama e ricchezza) quando riesce a trasformare un esperto di settore in un personaggio pubblico, in un mentore, in un influencer a cui tutti guardano per avere consigli e aiuto.

Quali sono gli elementi che compongono una strategia di Marketing Digitale.

Una strategia di marketing digitale si compone di quattro fasi:

  1. Analisi e Ricerche di Mercato Online.
  2. Posizionamento e Personal Branding.
  3. Composizione del sitoweb/blog e apertura dei canali social.
  4. Diffusione periodica dei contenuti.

I clienti più motivati riescono a concludere le prime tre fasi in circa 4 settimane, queste fasi sono quelle di preparazione e di startup.

Per la quarta fase questa durerà nel tempo e non ha una fine. Per questo motivo i clienti che ottengono i migliori risultati sono coloro che sono consapevoli del fatto che una strategia di marketing digitale non è un evento sporadico come ad esempio una campagna pubblicitaria, ma è un cambio di stile di vita più aperto e più social.

Analisi e Ricerche di Mercato Online.

E’ inutile iniziare a creare un sito web o aprire i canali social se prima non hai fatto un’analisi di quali sono le nicchie potenzialmente profittevoli e quali sono le caratteristiche dei tuoi migliori potenziali clienti. 

La fase di pianificazione è essenziale perché ti consente di concentrare le tue risorse solo ed esclusivamente su quei potenziali clienti che ti garantiscono fatturato e prestigio.

Raramente un libero professionista può permettersi di rifiutare un nuovo cliente, al contrario nel marketing digitale ogni sforzo è concentrato su una fetta della torta, su una nicchia di mercato che ha caratteristiche di redditività e accessibilità che la rendono appetibile.

La fase di analisi si concretizza in un documento nel quale vengono osservati i seguenti requisiti di fattibilità:

  • Individuazione di più Nicchie Profittevoli.
  • Valutazione dell’accessibilità e della redditività delle Nicchie Profittevoli.
  • Individuazione della migliore Nicchia Profittevole.
  • Definizione della Buyer Persona.
  • Tabella Keyword  SEO delle parole chiave inerenti la Nicchia Profittevole selezionata. 

Se vuoi approfondire l’argomento ti consiglio di leggere anche questi post:

Posizionamento e Personal Branding.

Una volta individuata la Nicchia Profittevole e una volta definite le caratteristiche del tuo cliente ideale, è il momento di costruire la tua immagine in modo che sia allineata al mercato ed alle tue aspettative professionali.

Questa è la fase più delicata, la più lunga ed è anche la più difficile.

Infatti nella precedente fase di analisi esistono moltissimi strumenti che ti aiutano ad individuare, basandosi su elementi oggettivi, qual è la migliore nicchia di mercato e chi potrebbero essere i tuoi migliori clienti.

Al contrario la parte di Posizionamento e Personal Branding è un mix di ingredienti astratti come: sensibilità, empatia, fantasia, personali ambizioni e competenze professionali.

La fase di preparazione si concretizza in un documento nel quale si approfondiscono i seguenti componenti base:

  • Posizionamento rispetto alla concorrenza.
  • Personal Branding.
  • USP (Unique selling proposition).
  • Storytelling.
  • Primo Piano Editoriale di base.

Composizione del sito web/blog e apertura dei canali social.

La parte più semplice di una strategia di marketing digitale è la realizzazione del sito web e/o blog professionale e dei canali social ad esso collegati.

Oggi giorno creare un sito web sfruttando la piattaforma wordpress è un lavoro di poche ore ed alla portata di chiunque, anche di chi come il sottoscritto non è un informatico.

Per non parlare poi di altre piattaforme pronte all’uso come Wix, Squarespace ecc ecc.

Per quanto riguarda i canali social la realizzazione è ancora più semplice, in questi  è sufficiente avere uno smartphone per creare e gestire un profilo aziendale.

Ma stai attento a non sottovalutare questo passaggio.

Anche se tecnicamente è estremamente semplice costruire la propria piattaforma di marketing digitale è indispensabile avere buone capacità tecniche affinché questa sia efficace nel convertire dei semplici visitatori in potenziali clienti.

La fase di composizione del piano di marketing digitale si concretizza in:

  • Realizzazione di un sito web con blog professionale.
    • Pagine principali (home, contatti, dove siamo, privacy policy).
    • Landing Page dei servizi.
    • Catalogo dei Servizi.
    • Modulo Newsletter.
    • Plugin e Sicurezza.
    • Calendario Editoriale Base.
  • Apertura dei canali social.
    • Facebook.
    • Twitter.
    • Instagram.
    • Linkedin.
    • ….

Diffusione periodica dei contenuti – Content Marketing.

Questa è la fase più bella e divertente, anche se per la maggior parte delle persone è la più stressante.

A questo punto della tua strategia di marketing digitale hai chiarito qual è il tuo mercato, quali sono i problemi che risolvi, chi sono i tuoi clienti e qual è il tuo stile.

Tutte queste scelte si sono poi concretizzate poi in un sito web con un blog professionale e in alcuni canali social.

Adesso, sono passate circa 4 settimane da quando hai iniziato a lavorare alla tua strategia digitale e adesso che hai pubblicato i primi contenuti di base e che hai iniziato ad attirare nuovi contatti… devi essere consapevole che il lavoro non è finito… anzi.

Adesso inizia il bello perché la tua struttura di marketing digitale è come un bel giardino che ha bisogno di cure periodiche per continuare ad essere bello, fiorito e in ordine.

Allo stesso modo bisognerà disegnare una strategia di Content Marketing con la quale andrai, giorno dopo giorno, in modo semplice e fluido, a creare e condividere nuovi contenuti online.

Una strategia di content marketing si concretizza in un documento nel quale sono riportati:

  • Quali sono gli obiettivi mensili.
  • Gli argomenti di base.
  • Il calendario editoriale secondario.
  • La tipologia di contenuti da estrarre per ogni singolo canale social.

Come puoi realizzare una strategia di Marketing Digitale con un semplice Smartphone o un Tablet.

La cosa bella di una strategia di marketing per liberi professionisti è che chiunque, senza nessuna competenza informatica, può realizzarla sfruttando un personal computer, ma anche uno smartphone o un tablet sono più che sufficienti.

Alla base del discorso, fare marketing digitale per un libero professionista, vuol dire creare dei contenuti sulla propria vita professionale e in parte personale.

Una volta realizzata l’infrastruttura (un sito web con blog + 3 o 4 canali social) non devi fare altro che creare ogni due giorni un nuovo post da pubblicare sul tuo blog e da condividere poi sui social network.

A volte basta una foto fatta con il cellulare mentre si incontrano dei colleghi o dei collaboratori, altre volte si racconta di un corso di formazione, oppure di una nuova apparecchiatura che ci consente di essere più efficaci.

Le idee per creare nuovi contenuti con uno smartphone in modo semplice e fluido sono praticamente infinite.

Proprio perché c’è tutta questa scelta è importante che nel piano di Content Marketing ci sia un ampio capitolo dedicato ai potenziali argomenti ed alle tipologie di contenuti da condividere.

7 consigli per un corretto approccio ad una Strategia di Marketing Digitale.

Purtroppo il Marketing Digitale (soprattutto per i liberi professionisti) è poco conosciuto ed avvolto in un alone di mistero. Scrivere di marketing digitale è difficile, farti vedere come fare marketing digitale è molto più semplice.

A causa di questa “ignoranza” le opinioni sul marketing digitale passano tra due estremi opposti: si passa da “è una puttanata che non serve a nulla” a quelli entusiasti che dicono che “è stata la svolta della mia vita professionale”.

Personalmente, per evitare che tu possa avere delle aspettative errate, mi sento in dovere di darti 7 piccoli consigli o avvertimenti:

  1. I numeri non contano. Quando sei un avvocato di provincia, un commercialista, un geometra, non hai bisogno di migliaia di visite sul tuo blog, te ne bastano dieci al mese, ma che siano quelle buone. Per la maggior parte dei liberi professionisti avere 10 nuovi clienti ogni mese che provengono dal web non è affatto male.
  2. Non devi diventare famoso. Dimentica gli Influencer e i Guru che sono intervistati in televisione, la tv ha bisogno di creare dei personaggi per fare audience, invece la tua missione è di elevarsi al di sopra la concorrenza ed essere il punto di riferimento per i tuoi potenziali clienti.
  3. Non delegare il tuo piano di Marketing Digitale. Lo dico contro il mio stesso interesse; oggi sono cadute tutte le barriere tecnologiche e per fare web marketing ti basta un computer o un tablet. Nel caso dei liberi professionisti il web marketing è una risorsa personale (per questo si parla di Personal Branding o Personal Marketing), non delegare il marketing del tuo studio ad una Web Agency, evita con cura quelle soluzioni in cui paghi un tot al mese per avere tutto bello e impacchettato. Invece cerca di capire, devi essere un attore protagonista del tuo marketing e non un pupazzo passivo.
  4. Non delegare a nessuno il tuo personal branding. Viviamo un periodo di transizione nel quale all’interno del digital marketing vanno molto di moda alcuni specialisti e figure professionali che promettono miracoli. Ti consiglio, di cuore, di non delegare a nessuno la costruzione del tuo brand personale. Ovviamente ti devi far aiutare, ingaggia dei consulenti, chiedi opinioni, ascolta i consigli; ma alla fine ti prego… scegli da solo il tuo stile.
  5. Ritenta, sarai più fortunato. Una ristretta elite di fortunati sculoni è riuscita ad ottenere successo al primo colpo, ti auguro di essere tra loro. Ma se non vedi risultati, se il tuo sito web sono anni che non produce appuntamenti, se qualcosa non funziona come dovrebbe… allora non ti scoraggiare. Cambia e ricomincia. Ricordati che il web marketing non è una scienza esatta. Immagina te stesso come un aspirante chef che ogni giorno sperimenta nuove ricette e tecniche culinarie.
  6. Non è una corsa o una gara. Non c’è una classifica, non devi arrivare primo, quindi non avere fretta. Soprattutto i primi mesi non sprecare tempo per contare le visite, ma divertiti a creare i tuoi contenuti (post, articoli, fotografie, brevi video), infatti sono i contenuti il tuo vero capitale per un florido futuro.
  7. Non ti fermare… MAI. Ogni giorno pubblica qualcosa, bello o brutto, lungo o corto, una fotografia o un pensiero; non importa! Pubblica qualcosa di tuo, attenzione condividere i contenuti altrui non vale, pubblica ogni giorno qualcosa che sia tuo-tuo.

Conclusioni.

Spero che questo articolo ti sia stato utile per comprendere quali sono gli elementi che compongono una strategia di marketing digitale. 

Se hai bisogno di aiuto o di chiarimenti non esitare a contattarmi.

Un saluto e alla prossima dal tuo apprendista Alchimista Digitale.

giosab

Condividi al volo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.